Genio e…. regolatezza!

Genio e regolatezza sono due chiavi del successo e del benessere personale.

Queste due parole testimoniano la capacità di pensare e fare, coniugando creatività e determinazione.

Idee nuove e  coraggiose che si muovono su gambe forti e sicure.

Quando ho pensato per la prima volta a questo articolo mi sono subito venuti alla mente due amici – due cari amici direi – che sanno trovare in ogni situazione la soluzione ‘di stile’, efficace. Attenzione! Non ho detto che trovano sempre e necessariamente la migliore, ma riescono comunque a generare una soluzione mai ovvia, ma sempre utile e positiva. Mi piace pensare quanto siano fortunati i loro figli, ad avere un riferimento così di spessore e non usuale o banale; spero proprio se ne rendano conto! E quanto sono fortunati i loro amici e colleghi, nel poter considerare il loro operato come utile benchmark.

Genio e regolatezza come capacità di impostare il problem setting, di condurre il problem solving, di essere determinato, positivo e propositivo nella fase attuativa.

Questo è un esempio che mi piace proporre: il detto genio e sregolatezza sembra fatto apposta da un lato per disinnescare il genio, dall’altro per giustificare l’ordinarietà. Morale: non esce nulla di eccellente!

Affatto: chi vuole davvero essere artefice del proprio destino deve riuscire a far convivere queste due dimensioni, per nulla antitetiche, anzi!

Deve cercare i tempi ed i modi per dare spazio ad entrambe le dimensioni, evitando che la metodicità offuschi la fantasia e che il ‘disordine operativo’ disinneschi anche la più formidabile delle idee.

Significa alzarsi al mattino con fiducia in se stessi, con un programma da realizzare e con la voglia di arrivare a sera avendo fatto un passo in avanti e del quale rallegrarsi.

Genio e regolatezza sono una chiave poderosa del Made in Italy; possono essere la chiave poderosa del Made in ‘ognuno di noi’!

 

Dà un’occhiata a questo articolo che ben si lega col post che hai appena letto!

https://obiettivoefficacia.wordpress.com/2008/10/31/attenzione-attenzione-parziale-continua-in-agguato-2parte/

 

Grazie per la tua attenzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...