Cameo underground

 

foto-007 

Lunedì pomeriggio, metropolitana di Milano, un binario deserto.

Ci siamo solo io e un attacchino, per alcuni minuti.

Con pochi gesti precisi e misurati stende le due parti del cartellone che deve predisporre sull’apposito spazio, che ha appena pulito dai residui dei manifesti che hanno esaurito la propria funzione.

Una pennellessa intinta di colla si trasforma in uno strumento leggero ed armonicamente svolazzante nella sua mano destra, con il compito di stendere la colla, preparare il manifesto, lisciare le pieghe.

Davvero dal movimento traspare armonia e serenità, direi soddisfazione per un gesto semplice, per nulla umile, anzi interpretato con soddisfatta e naturale competenza.

In pochi attimi il cartellone prende forma, installato nello spazio.

La pennellessa continua nelle rifinitura, perfezionando il combaciare dei due fogli e lisciando le pieghe sui bordi.

Gesti ampi si alternano a piccoli tocchi.

Si avvicina un ragazzo. Mi chiedo se anche lui fissa il lavoratore o sta guardando il manifesto.

Chissà.

4 comments

  1. anche i lavori piu’ umili se fatti con passione trasmettano agli altri sensazioni piacevoli,mentre raccontavi questo episodio mi sono sentita piacevolmente leggera….chi sa se è questa la sensazione che riusciamo a trasmettere ai nostri clienti e collaboratori …… non sarebbe bello poterlo fare…..

    Paola

  2. MI PIACEREBBE PENSARE CHE IL RAGAZZO STA OSSERVANDO IL LAVORATORE E STA NOTANDO CON QUANTA CURA L’ATTACCHINO STA SVOLGENDO IL PROPRIO LAVORO E STA AUGURANDOSI UN GIORNO DI TROVARE UN LAVORO COSI’ SODDISFACENTE DA FARLO SORRIDERE AD OGNI GESTO CHE SVOLGE………..

    ANTONELLA

  3. Carissima Paola, come va? tutto bene?
    Benvenuta Antonella!
    Sono entusiasta del fatto che abbiate compreso appieno il senso delle parole che volevo trasmettere.
    Mi fa piacere davvero vedere che sono riuscito trattenere l’emozione che mi era stata trasmessa da quei gesti e a trasmetterla a mia volta.
    Antonella, il tuo è un pensiero davero bello e profondo. Mi auguro davvero sia cosi, per il futuro di quel ragazzo.
    Paola, nei prossimi giorni giorni pubblico un post dedicato all’osservazione che hai fatto… vediamo che ne dici!
    Grazie per la vostra attenzione.
    Andrea

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...