La tua comunicazione efficace

Quando ci accorgiamo che si tratta di una provocazione ricordiamo che, reagendo, ne avremo sempre un danno e perciò la cosa migliore è non rispondere, andarsene, lasciare il provocatore da solo.

Francesco Alberoni, su Corsera di oggi, propone un’interessante riflessione in materia di benessere personale e di relazione con i provocatori.

Queste alcune righe concludono il suo

5 thoughts on “La tua comunicazione efficace

  1. Ottima osservazione, la provocazione è un subdolo tentativo di far cadere l’altro in errore facendo leva sulla sua emotività! e allora… nervi saldi!

  2. Non ricordo di avere provato questa sensazione, almeno in un passato recente.
    Magari non ho usato la giusta attenzione ma – forse – il non badare al provocatore è un mezzo certo per non reagire.
    Claudio

  3. Ciao,
    ho letto ora il tuo messaggio in merito ai provocatori. Concordo. Proprio fra poco avrò un incontro con uno di questi soggetti ed ho la conferma di come dovrò comportarmi.

  4. Difficile non rispondere alla provocazione, siamo sicuri che il provocatore capirà che andandocene dimostriamo la nostra superiorità? Nella realtà vedo che la vincono sempre le persone aggressive, non quelle accomodanti e tranquille. Non alzo la voce, non picchio, ma non me ne vado.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...