L’abito fa il monaco? Professionalità e finzione

Qual è il giusto rapporto fra professionalità ed immagine?
Quanto è disposto il cliente a “credere” delle finzioni che gli vengono proposte quotidianamente?
Dove finisce l’effimero ed inizia la concretezza?

Qui trovi un esempio.

Grazie per l’attenzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...