Chi cerca trova (malgrado gli altri!)

Un piccolo aneddoto personale.

Domenica scorsa, nel pomeriggio, mi sono recato in un bosco di mezza montagna per cercare qualche fungo; si sa, è stagione.
Dopo un quarto d’ora infruttuoso ho sentito un rumore di passi non umani, zampe d’animale tra le foglie ed i rami secchi del sottobosco.
Mi sono fermato ma non ho visto nulla, quindi ho proseguito.
Dopo qualche minuto ancora quel rumore; mi fermo, mi chino e vedo sotto le fronde degli alberi, ad una decina di metri da me, delle zampe scure,troppo grosse per essere quelle di un capriolo.
Immediatamente dopo vedo un cane lanciarsi verso di me, scuro e maculato, le orecchie basse, i denti scoperti.
Inizia ad abbaiare e a saltare tutt’intorno a me.
Confesso che mi preoccupo molto, non ho gran feeling con i cani.
Vedo che ha un collare, immagino che il padrone non sia lontano; urlo per richiamare la sua attenzione.
Arriva una donna che a fatica recupera il cane mentre si scusa.
Mi allontano, dapprima pensando di andarmene, poi dirigendomi poco distante, in una macchia di abeti nella quale forse non sarei mai entrato.

Qui la sorpresa, subito scorgo una brisa (o porcino in italiano, boletus edulis), poi una seconda, una terza, una quarta…. .
Dopo una decina di minuti il cesto ne contiene una decina, fresche e sode!

Se penso che volevo andarmene…
Se penso che probabilmente senza l’incontro col cane lì non sarei mai passato…

Un caro saluto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...