Diamoci dentro!

Ma chi ha detto che solo i vecchi debbano avere perizia e mestiere? Ci sono tanti giovani dotati e capaci in giro per il mondo! Non solo: la vocazione vera, quella che fa tremare l’animo, e spinge ad affrontare la vita come un miracolo, si svela principalmente nei giovani e raramente si trova ancora nei vecchi.

Da ‘Passaggio in ombra” di Mariateresa Di Lascia, Ed. Feltrinelli

(Grazie ad Ale)

Annunci

Dedicato a Te!

Oggi ti propongo un’interessante articolo di Francesco Alberoni, che mi sembra proprio in sintonia con questo periodo dell’anno e con i temi che stiamo affrontando.

Tratta di crescita e di cambiamento possibile.

Ti invito a leggerlo, ma anche a rivolgere un pensiero di gratitudine a chi, vicino a te, ti aiuta ogni giorno a far sbocciare le tue staminali.

Ecco l’articolo.

Gestione del tempo ed organizzazione dell’ufficio: ovvero… quando la creatività si sposa con l’efficacia!

Ciao,

ho spesso affrontato il tema della gestione del tempo, sottolineando come sia importante dotarti di un sistema, cioè di un metodo strutturato che ti aiuti a fare le cose nel modo che ritieni più utile peri tuoi traguardi e per il tuo benessere.

Organizzare il proprio tempo dipende significativamente dal modo in cui decidi di definire le procedure di lavoro che seguirai e da come assegni i compiti alle persone che lavorano con te.

Oggi ti propongo un contributo elaborato da un collega professionista che coniuga tre elementi molto importanti per i successo (=raggiungere i propri traguardi) personali e di lavoro.

Marco Minardi e il suo post

Le Mappe Mentali…Perchè non ‘giri’ quel foglio?

Hai mai pensato quanto il nostro modo di ragionare sia legato all’asse verticale (su-giù)?

Hai mai pensato che quando metti davanti a te un foglio di carta bianco e cominci a scrivere o a tracciare degli schemi, la dimensione e la disposizione del foglio vincolano per certi versi il tuo ragionamento e condizionano il tuo punto di vista?

Hai mai considerato come su quel benedetto foglio tendi di solito a scrivere da sx a dx e dall’alto in basso, anche se questo schema di rappresentazione non si adatta affatto alla rappresentazione mentale dei quoi pensieri o di ciò che vuoi esprimere?

Hai mai notato come un tema, un fatto, un problema siano spesso il punto di incontro di un insieme di cause o di motivazioni e non di uno soltanto?

Bene.

E allora puoi girare il tuo foglio, trovarti davanti uno spazio ‘nuovo’, diverso dal solito e cominciare a dare una forma diversa alla rappresentazione dei tuoi pensieri e, conseguentemente ad aprire nuove strade per i tuoi ragionamenti e per il tuo problem setting e solving.

Esatto, ti sto parlando delle mappe mentali, di semplici quanto utili strumenti per visualizzare con chiarezza e completezza i nostri pensieri.

mappa-mentale-studio-professionale

Attraverso una mappa mentale è possibile costruire e rappresentare (rappresentarsi) un concetto complesso o un insieme di concetti; è possibile chiarire (e chiarirsi) un ragionamento che implica di prendere in considerazione più punti di vista, senza necessariamente creare una gerarchia.

Utilizzare una mappa mentale significa costruire i presupposti per un efficace problem setting e solving, per evidenziare anche aspetti che non verrebbero immediatamente in mente ma che risultano essere importanti e per dare il giusto rilievo a tutte le componenti, senza limitarsi alle principali o confondere le conseguenze con le cause.

Una mappa mentale è uno strumento efficacissimo sia per spiegare ad altri, sia per memorizzare una realtà complessa; risulta quindi molto consono ad accompagnare la comprensione o l’illustrazione di un argomento, nello specifico svolgendo la funzione di rappresentare all’altro lo ‘schema logico’ che chi spiega ha adottato e propone.

Nell’immagine trovi una mappa mentale di base relativa allo sviluppo dello Studio professionale, partendo dai punti di vista della comunicazione, della qualità e della gestione, che ho realizzato in parallelo ad un DVD e ad un ebook didattico intitolato ObiettivoEfficacia, la gestione dell’uffico alla ricerca di soddisfazione e risultati.

Se l’argomenti ti ha colpito/interessato/stupito (e ancor più in caso contrario!)  ti consiglio la lettura di questo articolo:

http://www.complexlab.com/Members/rbuzz/articoli/storia-di-un-pensiero-che-da-lineare-ritorno-ad-essere-radiale/

 

Grazie per la tua attenzione.